Fioricoltura-Daniela

“GAP STEP”, E’ IL NUOVO CD DI ROBERTO DEIDDA

“GAP STEP”, E’ IL NUOVO CD DI ROBERTO DEIDDA

Registrato in presa diretta allo studio S’ard di Michele Palmas, con pochissimi interventi di editing per tenere la spontaneità del momento, cercando un suono che non fosse pirotecnico ma umano.

Così sostiene Roberto Deidda, il noto chitarrista cagliaritano che ha prodotto il suo ultimo lavoro “Gap Step”  col collaudato trio formato con Daniele Russo e Nicola Cossu.

dopo diversi anni dall’uscita di Acustica, esce il tuo nuovo disco, questo lungo arco di tempo è stato necessario per la sua evoluzione?

Roberto: dopo l’esperienza in giro per l’Europa è uscito Acustica, un disco abbastanza sperimentale con chitarra acustica e batteria, tornato qui in Sardegna ho formato un trio con Daniele Russo e Nicola Cossu ed è nato “Gap Step” frutto delle esperienze fatte specialmente con i musicisti Sardi tra i quali A. Di Liberto e F. Sotgiu, sono sette brani molto diversi tra loro, l’estrazione non è solo Jazzistica, ci sono sfumature di Funk e Rock nei temi, un disco dove si cerca spesso l’essenziale ma sopratutto l’interplay tra i musicisti.

Porti avanti diversi gruppi che spaziano in vari generi e progetti musicali; nei tuoi dischi qual’è il genere musicale a cui dai maggior importanza?

Roberto: il fine ultimo è sempre la musica, che si suoni jazz, rock, pop…ecc. assolutamenTe la musica, poichè quella deve arrivare.

 Per maggiori informazioni:

Leggi la biografia di Roberto Deidda

[userpro template=view user=author max_width=100%]
Tag assegnati a questo articolo
funkJazzRock

Articoli correlati

AUDIO VOICE

Audio Voice Studio è un’associazione che offre servizi per la Musica a 360°. Siamo in grado di offrire: Lezioni individuali

TASSAZIONE RIDOTTA E AGEVOLAZIONI PER GLI SPETTACOLI DAL VIVO

Queste le novità della manovra per favorire la cultura (sarebbe bello!). Grande soddisfazione dal mondo della cultura, dell’arte e degli

IN VIA ROMA SI RISENTONO GLI ECHI DELLA CASA DEL DISCO

Dove c’era lo storico negozio di dischi ora c’è un locale di musica live. Da poco ho suonato al Bistrot

Nessun commento

Scrivi un commento
Ancora nessun commento! Sii il primo acommentare questo articolo!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.
I campi contrassegnati sono obbligatori*