Fioricoltura-Daniela

LE “MUSICHE INVISIBILI” DI ANDREA RUGGERI

LE “MUSICHE INVISIBILI” DI ANDREA RUGGERI

È in corso una campagna di crowdfunding tramite la piattaforma Produzioni dal basso, per sostenere “Musiche invisibili “.

Il nuovo cd “Musiche invisibili”  di Andrea Ruggeri, batterista e compositore di Sanluri, trapiantato da diversi anni in Veneto, lancia un  progetto ispirato a Le città invisibili di Italo Calvino, e alla guida de  l’ARE,  Andrea Ruggeri Ensemble, il 21 giugno 2017 terrà il concerto di debutto, in collaborazione e presso il Salone Teresiano della Biblioteca Universitaria di Pavia, in occasione della Festa europea della musica.

Andrea perché le persone dovrebbero partecipare al tuo progetto?

Andrea: perché è bello 🙂 e perché il crowdfunding rappresenta una forma rivoluzionaria di produzione e promozione musicale dove il pubblico, oltre ad essere il diretto fruitore dell’opera musicale, è anche il produttore che partecipa in tempo reale a tutte le fasi della produzione, dalla genesi del desiderio originario dell’autore fino alla pubblicazione del lavoro. In un ottica a medio lungo termine, questa forma di produzione può dare davvero vita ad un mercato alimentato direttamente dal pubblico.

“Musiche invisibili”  è un progetto ambizioso, com’è nato?

Andrea: nei contenuti Musiche invisibili attinge a diversi linguaggi che hanno formato e formano il mio background, in un equilibrio tra forme e sostanze – Jazz, Musica da camera e contemporanea, rock, improvvisazione libera – musica del nostro tempo e del tempo che verrà. I testi sono il frutto di rielaborazioni alfabetiche (logogrifi) di alcune parti del del romanzo, operate da me insieme a Elsa Martin e Mirko Onofrio.

Chi hai scelto per formare l’ensamble?

Andrea: a formare l’organico ci saranno musicisti di spessore con diversi percorsi alle spalle ma tutti accomunati dall’amore per la ricerca e dello stare insieme: Elsa Martin voce, Mirko Onofrio flauti, sax tenore e voce, Gabriele Mitelli tromba e flicorno, Francesco Ganassin clarinetti e sax alto, Christian Thoma oboe, corno inglese e clarinetto basso, Francesco Saiu chitarra classica e chitarra elettrica, Elia Casu chitarra elettrica e live electronics, Pasquale Mirra vibrafono, Oscar Del Barba pianoforte e fisarmonica, Daniele Richiedei violino e viola, Annamaria Moro violoncello, Giulio Corini contrabbasso.

Il concerto di debutto si preannuncia molto suggestivo….

Andrea: il 21 giugno 2017 saremo al Salone Teresiano,  magnifica e prestigiosa cornice gioiello architettonico, culturale e artistico settecentesco, che oggi fa capo direttamente al MiBACT (Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo), luogo letterario perfetto, visti i contenuti ispiratori del progetto e i legami della Città di Pavia e della stessa Biblioteca con Italo Calvino. Il concerto verrà registrato e pubblicato in DVD per far godere al pubblico questa scenografia speciale , oltre che della musica inedita e originale.

Clicca qui per partecipare alla campagna e per conoscere i dettagli di “Musiche invisibili”

 

[userpro template=view user=author max_width=100%]

Articoli correlati

INTERVISTA A SABRINA SANNA DEGLI ANIMAS

E’ uscito il nuovo cortometraggio che unisce tradizioni, musica e bellezza della nostra terra. Un video che rappresenta la natura

INTERVISTA AD ANTONIO GALBIATI

Il cantante e autore Antonio Galbiati è attesissimo ai Laboratori Musicali “Gong”. Antonio Galbiati è un cantante, compositore, arrangiatore, polistrumentista

ROSSANA CASALE: GUARDO E SENTO CON GLI OCCHI DELLA MUSICA

E’ attesissimo l’arrivo a Cagliari di Rossana Casale, il 12 Aprile un doppio appuntamento: come docente ospite dei Laboratori Musicali “Gong”

Nessun commento

Scrivi un commento
Ancora nessun commento! Sii il primo acommentare questo articolo!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.
I campi contrassegnati sono obbligatori*