Fioricoltura-Daniela

QUINTETTO D’ARCHI SARDÒ

QUINTETTO D’ARCHI SARDÒ

Quintetto D’archi Sardò

Musica Classica

Il Quintetto D’archi Sardò nasce dall’idea di alcuni tra i migliori componenti dell’organico orchestrale della Fondazione Teatro Lirico di Cagliari di dar vita ad un ensemble classico ma estremamente versatile, che pur non rinnegando la propria formazione, armonizzi nelle proprie esecuzioni elementi tratti da fonti e generi musicali differenti.

Così talento, virtuosismi, precisione tecnica e ricercatezza interpretativa, diventano caratterizzanti delle loro performances, capaci di spaziare da autori classici quali Mozart, Schubert, Brahms a tanghi di ispirazione argentina di Piazzolla e Gardel, passando per accattivanti trascrizioni del repertorio jazz e pop e per questo mirate al coinvolgimento di un pubblico espressione dei più svariati gusti musicali.

 
 

I musicisti

Primo violino: Luca Soru
Secondo violino: Mario Pani
Viola: Martino Piroddi
Violoncello: Pietro Nappi
Contrabbasso: Simone Guarneri

 

I componenti il quintetto sono musicisti aventi rilevante esperienza orchestrale e cameristica.

Il quintetto debutta nell’estate 2013, riscontrando un grande successo, nell’ambito della programmazione estiva del Teatro Lirico di Cagliari, Un’isola di musica, esibendosi in concerti in differenti siti della Regione Sardegna e concludendo con un’acclamata performance presso il Parco della Musica di Cagliari.

Esperienze

Luca Soru, violino

Figlio d’arte, ha cominciato lo studio del violino al Conservatorio Statale di Musica “Giovanni Pierluigi da Palestrina” di Cagliari diplomandosi con il massimo dei voti e la lode. Durante il suo percorso scolastico, ha vinto varie selezioni che gli hanno permesso di esibirsi, come solista, accompagnato dall’Orchestra degli insegnanti del Conservatorio di Cagliari, nei concerti per violino di Józef Wieniawski, Johannes Brahms e Wolfgang Amadeus Mozart. Ha poi proseguito gli studi nella scuola di Alto perfezionamento musicale di Portogruaro, frequentando sia il triennio dell’Accademia invernale che i corsi estivi, sotto la guida dei violinisti Pavel Vernikov, Abram Sthern, Zinaida Gilels, Eugenia Chugaieva, Adrián Chamorro, Dejan Bogdanovich. Ha, inoltre, conseguito il diploma pareggiato al Conservatorio di San Pietroburgo, sotto la guida della celebre violinista Nina Beilina. Si è successivamente perfezionato, con i solisti Vadim Brodski, Massimo Quarta, Serguei Diachenko, Antonio Salvatore. Ha suonato, in qualità di primo violino di spalla, in numerose orchestre, tra le quali quella del Teatro Lirico di Cagliari. Ha lavorato con prestigiosi direttori tra i quali: Carlo Maria Giulini, Georges Prêtre, Tom Koopman, Christopher Hogwood, Lorin Maazel, Iván Fischer, Emmanuel Krivine, Mstislav Rostropovich, Rafael Frühbeck De Burgos, Rudolf Barshai. Ha al suo attivo numerosi concerti, sia come solistica che in formazioni cameristiche, con programmi che spaziano dal barocco alla musica contemporanea. Vincitore di varie selezioni nazionali e, nel 1994, del Concorso di “Primo Violino dei Secondi” al Teatro Lirico di Cagliari, posto che attualmente ricopre. È fondatore e vicepresidente nazionale del “Movimento per la Cultura”, nonché coordinatore per la Regione Sardegna.

Mario Pani, violino

Nato a Cagliari, si è diplomato in violino al Conservatorio Statale di Musica “Giovanni Pierluigi da Palestrina” della sua città, sotto la guida di Renato Giangrandi. Successivamente ha seguito i corsi della Scuola di Musica di Fiesole con Giuseppe Principe, Roberto Michelucci, Renato Zanettovich, Milan Skampa. Si è perfezionato, poi, con Fernando Grillo, Felice Cusano, Zoria Shikmurzaeva ed ha seguito le masterclass di George Hadjinikos, L. David, Michael Bochmann ed Hans Erik Deckert. Ha svolto un’intensa attività concertistica in diverse formazioni cameristiche e orchestrali, spesso ricoprendo il ruolo di primo violino: Vivaldi Caralis, I Giovani di Cagliari, Orchestra Giovanile del Conservatorio, Cagliari Sinfonietta, Orchestra da Camera della Sardegna, Orchestra della Scuola Civica di Musica di Nuoro, Orchestra Cameristica Sarda, Orchestra Regionale Sarda, Orchestra della Scuola di Musica di Fiesole, Orchestra del Centro Universitario Musicale di Cagliari, Antas Musica. Nel 1989 è entrato a far parte dell’Orchestra Giovanile Italiana, con la quale ha partecipato a numerosi concerti in Italia ed all’estero, effettuando incisioni e riprese televisive. Ha collaborato inoltre con l’Orchestra Sinfonica di Sassari. Dal 2003 suona stabilmente, come violino di fila, nell’Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari. Ha collaborato con la scuola di Alto Perfezionamento Musicale “Ars Nova” di Palermo, partecipando ai concerti dell’Orchestra Giovanile Siciliana (1990) e, su invito del Conservatorio di Musica di Atene, ha effettuato una tournée in Grecia in duo con pianoforte. Si è dedicato, inoltre, all’attività didattica, dal 1996 al 1998, insegnando violino nel corso sperimentale di musica alla Scuola elementare di Sant’Elia di Cagliari.

Martino Piroddi, viola

Nato a Cagliari, ha studiato viola al Conservatorio Statale di Musica “Giovanni Pierluigi da Palestrina” della sua città, diplomandosi sotto la guida di Luigi Moccia. Contemporaneamente agli studi in conservatorio, ha seguito le lezioni di Felice Cusano. Ha seguito inoltri corsi e masterclass con Massimo Paris a Porto Torres (1993), Yuri Gandelsman (1994) e Simonide Braconi (2006) a Portogruaro. Nel 1998 ha frequentato un corso di formazione per professori d’orchestra a Saintes con la Jeune Orchestre Atlantique diretta da Philippe Herreweghe e con la collaborazione del Quartetto Turner. Nel 2001 ha seguito una masterclass tenuta da Vladimir Mendelssohn a Cagliari e, l’anno successivo, in occasione di un corso di perfezionamento a Bordeaux, ha iniziato a studiare con Michael Kugel. Tra il 1994 ed il 1998 ha fatto parte dell’Orchestra Regionale Sarda. Vincitore del concorso per viola di fila nell’Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari, dal 1997 partecipa stabilmente alle stagioni liriche e sinfoniche del teatro cagliaritano, prendendo parte, inoltre, a diverse tournée europee. Dal 2006 collabora regolarmente con l’Orchestra Sinfonica Toscanini diretta da Lorin Maazel, con cui ha partecipato a tournée in Europa e negli Stati Uniti.

Pietro Nappi, violoncello

Dopo aver iniziato a studiare violoncello a quattro anni con i genitori, entrambi violoncellisti, si è diplomato al Conservatorio di Musica “Luigi Cherubini” di Firenze sotto la guida di Andrea Nannoni ed ha conseguito, sotto la guida di Marco Scano, il diploma accademico di II livello (indirizzo solistico) con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio di Musica “Giuseppe Verdi” di Milano. Ha seguito corsi e masterclass con Donna Magendanz, Andrea Pettinau, Mario Brunello, Luca Fiorentini, Franco Maggio Ormezowski, Marco Scano, Georghian, Wen-Sinn Yang, Michael Flaksman. Nel 2004 ha studiato a Monaco di Baviera con il violoncellista Klaus Storck. Vincitore di diverse audizioni (Orchestra Sinfonica di Savona, Orchestra della Svizzera Italiana, Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia), ha collaborato con l’Orchestra Sinfonica di Sassari, l’Orchestra Fiesolana, l’Orchestra Donizetti di Bergamo, l’Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano, l’Orchestra Sinfonica Siciliana, l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, l’Orchestra Mozart diretta da Claudio Abbado e, in qualità di primo violoncello, con l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino. Ha suonato sotto la direzione di artisti prestigiosi quali: Alain Lombard, Antonio Pappano, Uto Ughi, Antonello Manacorda, Hubert Soudant, Pinchas Steinberg, Alexander Vedernikov, Wayne Marshall, John Axelrod, Anthony Bramall, Zubin Mehta, Diego Matheuz, Donato Renzetti. Ha vinto i concorsi per violoncello di fila nell’Orchestra Sinfonica di Roma (2007) e per primo violoncello nell’Orchestra Sinfonica Siciliana (2008), ed è risultato quarto idoneo al concorso per violoncello di fila all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia (2013). Nel 2007 è giunto primo al concorso per violoncello di fila nell’Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari, dove attualmente lavora ricoprendo il ruolo di concertino.

Simone Guarneri, contrabbasso

Nato a Cremona, si è diplomato in contrabbasso con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio di Musica “Giuseppe Nicolini” di Piacenza sotto la guida di Leonardo Colonna, fondatore dei Solisti Veneti di Padova. Ha frequentato masterclass tenute da Gabriele Ragghianti, Alberto Bocini, Ermanno Ferrari, Emilio Benzi e Giuseppe Ettorre, e si è perfezionato con Zoran Marcovìc all’Accademia Internazionale di Musica di Feldkirchen, in Austria. Selezionato come primo contrabbasso nell’Orchestra Giovanile Italiana (sotto la guida di Luigi Milani) ha frequentato corsi di perfezionamento a Portogruaro con Ubaldo Fioravanti, all’Accadema della Scala con Ezio Pederzani e Giuseppe Ettorre, all’Accademia Stauffer di Cremona con Franco Petracchi e ad Atri con Wolfgang Güttler. Ha tenuto concerti in Italia ed all’estero con la Filarmonica della Scala, prestigiosi solisti (tra gli altri Radu Lupu, Xavier Phillips, Danilo Stagni) e direttori (Riccardo Muti, Kurt Masur, Valéry Gergiev, Wolfgang Sawallisch, Eliahu Inbal, Jeffrey Tate, Rafael Frühbeck de Burgos, Michel Plasson). Dal 2002 collabora con l’Orchestra della Svizzera Italiana di Lugano e l’Orchestra da Camera di Mantova. Selezionato da Riccardo Muti per suonare nell’Orchestra Giovanile Cherubini, ha vinto, successivamente, il concorso per primo contrabbasso nell’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento e nell’Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari, dove suona stabilmente dal 2005.

 

Per maggiori informazioni e contatti:

Visita la pagina Facebook del Quintetto D’archi Sardò

quintettodarchisardo@gmail.com

[userpro template=view user=author max_width=100%]



Articoli correlati

SOUND AND VISION

SOUND AND VISION Cover-band I quattro ragazzi della band, classe ’90, hanno iniziato a suonare insieme già dal 2005 cimentandosi

E.I.C. – ESCLUSO IL CANE

E.I.C. – Escluso il cane tribute band Il gruppo è nato verso settembre 2010, tribute band di Rino Gaetano, attuali

BE FUNK

Be Funk   Jazz-Fusion I Be Funk nascono nel marzo 2012 grazie all’incontro tra Andrea Buffa e Sergio Tronci durante

Nessun commento

Scrivi un commento
Ancora nessun commento! Sii il primo acommentare questo articolo!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.
I campi contrassegnati sono obbligatori*