Fioricoltura-Daniela

RICORRENZE MUSICALI: H. C. SPEIR

RICORRENZE MUSICALI:  H. C. SPEIR

Venerdì 9 Settembre, 14° puntata di “RICORRENZE MUSICALI”: H. C. SPEIR.

Rubrica ideata e curata da Salvatore Amara, chitarrista e autore cagliaritano.

Il giorno 6 OTTOBRE 1895 a Prospect, Mississippi, nasceva HENRY COLUMBUS SPEIR.

Ai più attenti di voi non sarà certo sfuggito che di Henry Columbus Speir ho già parlato in occasione della 2° puntata di RICORRENZE MUSICALI, lo scorso 22 aprile, dato che H. C. SPEIR morì proprio il 22 APRILE 1972, a Pearl, Mississippi, ma ho voluto approfittare di questa ricorrenza per presentarvi un altro grande bluesman, e precisamente BO CARTER, che grazie a H. C. SPEIR ci ha lasciato la sua preziosa eredità musicale.
All’anagrafe Armenter Chatmon (30 giugno 1893 – 21 settembre 1964), BO CARTER ricevette le sue prime lezioni di musica dal padre, il violinista Henderson Chatmon, già schiavo in una piantagione in Mississippi, e dalla madre Eliza, che cantava e suonava la chitarra. Dopo aver inciso il suo primo disco nel 1928, accompagnando Alec Johnson, intraprese la carriera come solista, diventando una figura dominante nel panorama blues degli anni 30, sebbene proprio in quel periodo iniziò a perdere parzialmente la vista, registrando oltre 100 brani, tra cui la versione originale di “Corrine, Corrina”, che in seguito – grazie a Big Joe Turner – divenne un grande successo. Con due dei suoi fratelli, Sam e Lonnie Chatmon, rispettivamente alla chitarra e al violino, ed il suo amico Walter Vinson, alla chitarra e voce principale, formò la celeberrima band Mississippi Sheiks. Bo Carter divenne noto per le sue canzoni scurrili e divertenti, a sfondo sessuale, tra cui “Please Warm My Wiener”.

Scheda liberamente e parzialmente tratta dal libro UN SALTO NEL BLUES, di Salvatore Amara – CUEC Editrice www.cuec.eu

BRANO DEL GIORNO

PLEASE WARM MY WEINER (“per favore, riscalda la mia salsiccia”)

Bo Carter è stato uno dei grandi bluesman che grazie a H. C. Speir ancora oggi possiamo ascoltare e gustare. Speir lanciò, infatti, le carriere discografiche della maggior parte dei grandi bluesmen del Mississippi, tra gli anni 20 e 30, come Ishman Bracey, Tommy Johnson, Charley Patton, Son House, Skip James, Robert Johnson, Willie Brown, The Mississippi Sheiks, Blind Joe Reynolds, Blind Roosevelt Graves, Geeshie Wiley, Robert Wilkins e, ovviamente, Bo Carter, tanto da essere chiamato il “Padrino del Delta Blues”.

QUINDICESIMO APPUNTAMENTO VENERDÌ 21 OTTOBRE 2016
Nella prossima puntata di “RICORRENZE MUSICALI” si parlerà di DOCTOR ROSS,
nato ad Tunica, Mississippi, il 21 OTTOBRE 1925

ACCEDI al FORMAT di approfondimento “PERCORSI MUSICALI”, sempre ideato e curato da SALVATORE AMARA in cui l’autore-chitarrista segnala alcuni aspetti, musicali e non, relativi al brano scelto.

Per maggiori informazioni:

– sull’Autore: visita il sito web www.salvatoreamara.it

Il libro UN SALTO NEL BLUES può essere acquistato nelle migliori librerie e anche on line su

www.ibs.it

www.amazon.it

e in tutti i principali portali web

[userpro template=view user=author max_width=100%]
Tag assegnati a questo articolo
BluesRicorrenze Musicali

Articoli correlati

AUDIO VOICE

Audio Voice Studio è un’associazione che offre servizi per la Musica a 360°. Siamo in grado di offrire: Lezioni individuali

TASSAZIONE RIDOTTA E AGEVOLAZIONI PER GLI SPETTACOLI DAL VIVO

Queste le novità della manovra per favorire la cultura (sarebbe bello!). Grande soddisfazione dal mondo della cultura, dell’arte e degli

IN VIA ROMA SI RISENTONO GLI ECHI DELLA CASA DEL DISCO

Dove c’era lo storico negozio di dischi ora c’è un locale di musica live. Da poco ho suonato al Bistrot

Nessun commento

Scrivi un commento
Ancora nessun commento! Sii il primo acommentare questo articolo!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.
I campi contrassegnati sono obbligatori*