Fioricoltura-Daniela

SULLE STRADE DEL BLUES, IV EDIZIONE, CAGLIARI 5 > 7 AGOSTO

SULLE STRADE DEL BLUES, IV EDIZIONE, CAGLIARI 5 > 7 AGOSTO

Abbiamo incontrato Salvatore Amara, direttore artistico del Festival Sulle Strade del Blues. Il chitarrista e cantante noto nella scena blues sarda ci parla della nuova edizione che porta tre giorni di musica a Cagliari

Quarta edizione di un festival che rinnova l’appuntamento col Blues nella capitale della Sardegna; chi incontreremo Sulle strade del Blues?

Salvatore Amara: il programma del Blues Festival di Cagliari di quest’anno è particolarmente interessante, sia grazie all’immancabile presenza di autorevoli blues band e musicisti sardi, che sul palco del Lazzaretto presenteranno i loro progetti originali, che ricordo essere il motivo principale per cui nel 2013 abbiamo deciso di dar vita a questo Festival, sia grazie alla partecipazione di interessanti artisti provenienti dalla penisola, che proporranno i loro ultimi lavori musicali. Personalmente, sono particolarmente felice di poter ascoltare, in chiusura della kermesse di questa IV° edizione, il coro gospel – targato Sardegna – Black Soul, diretto da Francesco Mocci. Inoltre, quest’anno siamo lieti di poter offrire, a costi decisamente accessibili, una clinic per armonica a cura di Riccardo Grosso.

Il Blues è considerato un genere di nicchia e nonostante questo in Sardegna c’è un grande movimento di gruppi e un interesse crescente che ha portato alla nascita di diversi festival. Cosa ne pensi?

Salvatore Amara: il Blues non è nato come un genere di nicchia, ma al contrario era capace di riunire intere collettività sotto uno stesso tetto, anche se di un locale scalcinato, per ascoltare storie di vita vissuta – racchiuse in brani musicali – e socializzare allegramente davanti a un bicchierino. Se oggi lo si considera un genere di nicchia il motivo lo si deve ricercare nel fatto che coloro che spingono i bottoni dello show business non hanno alcun interesse a promuoverlo, ed ancor prima a farlo conoscere, soprattutto ai ragazzi. Del resto che l’aspetto economico prevalga su quello culturale non è certo una novità! Tanto è vero che quando si entra a contatto con il Blues difficilmente si resta indifferenti, e non è un caso che in Sardegna ci siano numerosi esponenti di questo genere di indubbia caratura. Per quanto riguarda i diversi festivals ai quali facevi riferimento, preferisco menzionarne solo uno, ossia il X Milestone Blues Festival, la cui prima edizione si è di recente celebrata a Decimo su iniziativa di Alberto Murru, un musicista che con l’aiuto di amici fidati, e senza particolari contributi economici, è riuscito a realizzare uno dei suoi sogni in musica. Con il medesimo spirito stiamo portando a compimento la IV° edizione del Blues Festival di Cagliari, e sono certo che sia a Decimo che a Cagliari si ascolterà ancora tanto buon Blues!!

Tre giorni dedicati al Blues in tutti i suoi molteplici aspetti, dalla musica alla poesia, dalla letteratura all’arte: prende il via nel primo fine settimana di agosto il festival “Sulle strade del Blues“, che sarà ospitato nel centro Lazzaretto di Cagliari tra 5 e 7 agosto. L’appuntamento, oggi alla sua quarta edizione, vedrà in scena alcuni tra i più importanti musicisti del panorama sardo e nazionale con progetti originali e coinvolgerà anche poeti, fotografi e artisti.
Il Festival taglierà il nastro venerdì 5 agosto alle 18 con l’apertura delle sale espositive. Ad aprire la serata, sul palco all’aperto del Lazzaretto, ci saranno tre formazioni sarde: Nous Autres, band dai tratti cantautorali che ha pubblicato in 12 anni di attività 5 dischi, di cui l’ultimo è “La città mancata” uscito nel 2014; Be Funk, una delle poche formazioni isolane dedicate alle sonorità funk e fusion, e Black Victor & WilliBoy Taxi, duo formato dai musicisti William Rossi e Vittorio Pitzalis, già protagonisti della scena musicale isolana rock e blues, che presenteranno al Lazzaretto un repertorio con brani blues degli anni ‘20 e ’30, classici del jazz e pezzi originali. A chiudere la serata Fabio Marza, chitarrista e cantante di Domodossola: porterà in scena un repertorio originale che spazia nel Blues, con un suono corposo e originale.

Il secondo giorno, sabato 6 agosto, vedremo in scena il poeta cagliaritano Alberto Lecca. A seguire Fabio Nobili, cantante ed autore da Sondrio, con il suo blues dal sapore latino, Mr. Wob da Mestre, Salvatore Amara & The Easy Blues Band, formazione nata da un progetto del chitarrista e cantante cagliaritano, che presenterà il nuovo album “Blues is by my Side”.

L’ultimo giorno, domenica 7 agosto, sul palco ci saranno Matteo Zuncheddu & Marco Farris, duo amante del blues delle origini; Riccardo Grosso, armonicista e autore di Conegliano, la cui produzione è ispirata dalle sezioni fiato di New Orleans, e in particolare dal Ragtime e dalle moderne Funk brass band, il tutto filtrato dal suo approccio personale. Grosso ha suonato con musicisti di diverse parti del mondo ed è continuamente impegnato in tour e collaborazioni internazionali. Chiuderà la quarta edizione del festival il coro Black Soul Gospel Choir, primo gruppo sardo a dedicarsi alla musica Gospel, che ha all’attivo quasi 400 concerti in 18 anni di attività. La particolarità del coro, fin dalla nascita, è il fatto che tutto il ricavato dei concerti viene devoluto in beneficenza per sostenere progetti di solidarietà.

Quest’anno la manifestazione si svolgerà in memoria di Pino Cadeddu, giornalista cagliaritano recentemente scomparso.

Non solo concerti e spettacoli nei giorni del Festival: per gli amanti dell’armonica è in programma un workshop di approfondimento per vari livelli, sia per semplici appassionati che per professionisti, condotto da Riccardo Grosso. In calendario anche mostre e installazioni di poesia, pittura e fotografia.

Paratissima Cagliari – Onde d’Arte
Per la quarta edizione di Sulle Strade del Blues arriva inoltre una prestigiosa collaborazione: nei giorni del Festival il Lazzaretto ospiterà l’evento cagliaritano di Paratissima, manifestazione artistica ideata 11 anni fa a Torino dall’associazione culturale Ylda. Paratissima Cagliari – Onde d’Arte fa parte del network Paratissima, evento di arte contemporanea di respiro internazionale, che dopo l’esperienza torinese ha messo radici anche a Skopje in Macedonia e a Lisbona in Portogallo e ora guarda alla Sardegna. In mostra al Lazzaretto per Onde d’Arte ci saranno artisti emergenti nel campo di pittura, fotografia, scultura, design, illustrazione e artigianato; per partecipare all’esposizione occorre compilare il form sul sito www.paratissima.it nella sezione dedicata a Paratissima Cagliari. Alcuni di loro saranno chiamati da una giuria di esperti a far parte della prossima edizione di Paratissima Torino dal 2 al 6 novembre.

Il festival “Sulle strade del Blues” è organizzato da Cooperativa Sant’Elia 2003 in collaborazione con Salvatore Amara, Barbara Derosas e Paolo Demontis.

PROGRAMMA
VENERDI 5 AGOSTO
Inaugurazione Paratissima Cagliari – Onde d’Arte, mostra collettiva di arte contemporanea e creatività
Nous Autres (Sardegna)
Be Funk (Cagliari)
Black Victor & WilliBoy Taxi (Cagliari)
Fabio Marza (Domodossola)

SABATO 6 AGOSTO
Alberto Lecca (Cagliari)
Fabio Nobili (Sondrio)
Mr. Wob (Mestre)
Salvatore Amara & The Easy Blues Band (Sardegna)

DOMENICA 7 AGOSTO
Matteo Zuncheddu & Marco Farris (Sardegna)
Riccardo Grosso (Conegliano)
Black Soul Gospel Choir (Sardegna)

INFORMAZIONI
Orari apertura: h. 18:00-24,00; Inizio concerti: h. 20:30
Ingresso: € 5,00 per serata.
Lazzaretto di Cagliari: Tel: 070/3838085 Mail: lazzaretto2000@tiscali.it; www.lazzarettodicagliari.it

Media Partner: musica.vivereacagliari.com

[userpro template=view user=author max_width=100%]

Articoli correlati

INTERVISTA A ROBERTO MESSORI – MATTIAS ‘IA’ EKLUNDH GUITAR CLINIC

Nuovo appuntamento per la musica a Cagliari e in Sardegna, per gli appassionati chitarristi, arriva Mattias “IA” Eklund, per presentare

INTERVISTA A “DUB VERSUS” GIACOMO CASTI E FRANCESCO MEDDA ARROGALLA

Giacomo Casti e Francesco Medda”Arrogalla” sono i “Dub Versus” e saranno ospiti alla Finale di Musicultura Festival 2016. Dub Versus è

INTERVISTA AL VINVOGLIO JAZZ CLUB

Buona musica, si beve e si mangia bene: ingredienti di successo del Vinvoglio.   Oggi siamo al Vinvoglio Jazz Club, un locale molto affascinante

Nessun commento

Scrivi un commento
Ancora nessun commento! Sii il primo acommentare questo articolo!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.
I campi contrassegnati sono obbligatori*